Tagli capelli mossi 2017: addio super liscio, ora è tempo di boccoli

Prenota online

Tagli capelli mossi 2017: addio super liscio, ora è tempo di boccoli

Nel 2017 i capelli lisci si fanno da parte per dare spazio ai boccoli!

L’effetto mosso la fa da padrone, sia su capelli lunghi che corti e va a sostituire i capelli liscissimi che andavano di moda qualche tempo fa.

In fatto di lunghezza ad andare di moda è di sicuro il taglio medio-lungo con il quale i capelli mossi si sposano benissimo. Sia con la riga centrale che laterale, la chioma per il 2017 deve essere ondulata e voluminosa. Se invece parliamo di capelli corti, i ciuffi mossi vano a sostituire il classico caschetto liscio.

Per ottenere un effetto più voluminoso il taglio scalato è quello che solitamente si sposa meglio con questo tipo di stile, ma anche chi ha i capelli pari non deve disperare.

Vediamo ora come ottenere i capelli mossi senza dover andare dal parrucchiere!

Come ottenere i capelli mossi con la piastra

Per prima cosa è molto utile utilizzare dei prodotti, chiamati termo-protettori, che aiutino i capelli a sopportare bene il calore della piastra. Ne esistono diversi in commercio e facilmente troverai quello che si addice a te. Generalmente sono degli oli che vanno spruzzati sui capelli prima di procedere con il ferro.

Per creare l’effetto mosso è necessario dividere i capelli in sezioni, dividendo per prima cosa i capelli in due metà. Cominciate quindi ad arricciare i capelli sul ferro o la piastra (sottile), cercando di alternare senso orario e anti-orario. Infine ricordate di scuotere la vostra chioma: ad andare di moda è l’effetto mosso-abboccolato e non i boccoli super definiti.

Capelli mossi: metodi alternativi

Un altro metodo per creare l’effetto mosso è quello di piastrare le ciocche di capelli intrecciate. Per farlo basterà prendere due piccole sezioni e intrecciarle tra loro, come se stessimo componendo una treccia, ma utilizzando solamente due porzioni di capelli. Una volta creato l’intreccio, sarà necessario utilizzare la piastra, utilizzandola proprio sulla “treccia” appena realizzata. L’effetto che ne verrà fuori ricorderà le beach waves, i capelli ondulati che di solito si sfoggiano in spiaggia.

Se invece non si vuole ricorrere alla piastra, per ottenere dei boccoli naturali un metodo alternativo è quello di acconciare i capelli e lasciarli in posa per tutta la notte. Come? Molto semplice. La risposta più semplice è sicuramente quella di utilizzare i bigodini, ma esistono anche alti metodi. Una volta lavati ed asciugati i capelli, componete un “bun”, raccogliendo i capelli con un elastico oppure utilizzando il classico calzino. Per legarli con l’elastico basterà raccogliere i capelli come stessimo per fare una coda, e poi arrotolare su se stessi i capelli, rigirandoli in modo da creare una specie di spirale, da fissare con l’elastico. Ricordate: quando create il bun, realizzatelo in maniera tale da poterci dormire (abbastanza in alto da non darvi fastidio alla nuca, e non troppo stretto).

Questo sistema è utile soprattutto per chi ha già dei capelli mossi, ma può essere utilizzato anche da chi normalmente ce li ha lisci.

Loading...
Chiama
Mappa